C’è sempre la possibilità
di fare un passo in più.

L’ho fatto sotto forma di podcast, di webinar, di testi, di video, di post.

Ho deciso di dare di più.

Ho deciso di creare dei corsi specifici che permettano di passare all’azione con più completezza.

In questa pagina trovi tutto quello che metto a disposizione e che andrà crescendo nel tempo.

Ci sono corsi audio, video e libri che esplorano il mondo di vendere valore e che ti aiutano ad applicare sempre meglio il mio approccio.

Tutto questo è messo a disposizione gratuitamente per coloro che sono iscritti al VendereValoreLab: clicca su “sono già membro” per vedere tutti i corsi!

Se non sei ancora dei nostri ma ti interessa entrare a far parte di questa avventura puoi candidarti qui!

Ho deciso di creare dei corsi specifici che permettano di passare all’azione con più completezza. 

In questa pagina trovi tutto quello che metto a disposizione e che andrà crescendo nel tempo.

Ci sono corsi audio, video e libri che esplorano il mondo di vendere valore e che ti aiutano ad applicare sempre meglio il mio approccio.

Tutto questo è messo a disposizione gratuitamente per coloro che sono iscritti al VendereValoreLab: clicca su “sono già membro” per vedere tutti i corsi!

Se non sei ancora dei nostri ma ti interessa entrare a far parte di questa avventura puoi candidarti qui!

E così ecco il manifesto di Vendere Valore.

Dopo tante puntate del podcast, dopo tutte le volte che è stato descritto e raccontato sui social oltre che negli audio e nei video che ho proposto, ecco la versione cartacea che spiega come sia realmente possibile vendere serza sconti e concessioni inutili e non necessari.

La mia intenzione è che questo libro sia l’occasione per poter discutere insieme su come stia cambiando il modo di vendere e come sia necessario modificare costantemente il nostro approccio per avere successo ed essere un passo avanti agli altri. Ho iniziato a ragionare su questo manifesto nell’autunno 2018. Da quando ho dato vita al podcast Vendere Valore nella primavera 2016, il tema della vendita del valore cercava una definizione precisa. Finalmente in questo 2020 il libro, sopravvissuto alle tante modifiche e revisioni, vede la luce, come sfuggito ad una prigione, quella della perfezione non raggiungibile, che lo teneva perennemente in stato di limatura.Il concetto di value selling non è certo nuovo e non ho nessuna pretesa di arrogarmene la paternità.

Di sicuro, come dice quella famosa frase alla quale sono stati attribuiti molti padri, siamo tutti un po’ nani sulle spalle di giganti. Nani che approfittano delle conquiste di chi ci ha preceduto e aggiungono un tassello, anche piccolo, al mosaico. Vendere valore per me significa aiutare l’impresa cliente ad accrescere il proprio valore e quindi anche il proprio guadagno. Devo a Giulio Gaudiano questa precisazione.

Ho iniziato infatti a definirmi come consulente per il profitto, cioè un professionista che aiuta ad accrescere i guadagni delle imprese, l’EBIT per dirla in modo elegante.In fin dei conti però c’è molto più di questo. Infatti ciò che conta è il valore dell’impresa nel suo complesso, perché questo valore è quello che determina i profitti ora e in futuro. Potrei ottenere una impennata di margini in questo breve periodo che ho di fronte, qui ed ora per dirla in modo sintetico. Certo. Ma quale possono essere le conseguenze di una crescita di profitto che non punti a far crescere anche il valore? Le conseguenze potrebbero essere tragiche per la crescita dell’azienda e avere pesanti ripercussioni sul futuro.

Non è questa la strada.

Non è soprattutto la mia strada.