Condividi:

Share on facebook
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Ma tu come lavori? Mi posso fidare di te?

Ma tu come lavori? Ovviamente bene. Ma il potenziale cliente non lo sa. E se non lo sa, dubita. Perché siamo sempre un po’

Paolo Pugni

Ma tu come lavori?

Ovviamente bene. Ma il potenziale cliente non lo sa. E se non lo sa, dubita. Perché siamo sempre un po’ sul “chi va là“, scettici, quando non diffidenti. E se non ti ho chiamato io…. che cosa vuoi tu da me?

Il brand serve a questo: a rassicurare, a garantire una qualità di performance costante nel tempo e nello spazio.

Pensaci, pensa a un brand che ti è caro, a qualunque livello. Sai bene cosa aspettarti da lui. Ovunque.

Ad esempio io so benissimo cosa aspettarmi da Starbucks ovunque nel mondo. Una toilette, un wifi gratuito, un espresso decisamente buono, spesso superiore a quello bevuto in bar improbabili nel Bel Paese, un posto dove fermarmi se fuori piove, fa freddo o fa caldo.

E quando conosci bene un brand e sai cosa aspettarti, scegli con più facilità. Il brand, come dice Francesco Sordi, diventa un facilitatore di decisione.

Bene, e quindi?

Sapere come lavori aiuta il potenziale cliente a scegliere.

Quando ti permetto di incontrarmi, cosa mi succede? E se decido di iniziare a lavorare con te come procederai? Hai un metodo che io possa valutare? Non è che vieni qui e cominci a litigare con tutti perché non sono come te li aspetti?

O mi attacchi dei bottoni senza fine?

Come posso fidarmi di te?

Dove il cliente può sapere in anticipo il metodo con il quale imposti il tuo lavoro?

Lo trova scritto da qualche parte?

Ci hai mai pensato?

Ecco come lavoriamo noi.

Te lo scrivo perché può esserti utile per trovare ispirazione ed idee

Quello che conta è raggiungere il risultato che hai in mente.

Per questo partiamo da lì.

La prima fase, ancora prima di presentare una proposta, è di capire con te quale obiettivo vuoi raggiungere, perché, e quali siano le sfide da superare. Non solo, ci interessa capire che cosa hai a disposizione, che cosa vuoi conservare e che cosa sei pronto a cambiare.

Non si migliora sfasciando o seguendo soluzioni a scaffale, uguali per tutti.

Si migliora valorizzando quello che si ha con un piano inclinato che conduca con lievità e rapidità alla soluzione.

A questo punto presentiamo la proposta che riteniamo più adatta alla tua impresa.

Se ti fidi di quello che proponiamo, iniziamo a lavorare insieme e per prima cosa rivalutiamo quello che hai, per dare valore e importanza e capire cosa vada modificato. Insieme scegliamo come intervenire per arrivare dove vuoi arrivare, migliorando quello che serve migliorare e aggiungendo quello che serve aggiungere.

Insieme tratteggiamo la strategia e definiamo il piano d’azione tappa per tappa. Insieme nel senso che il compito di presentarti strategia e azioni è nostro, ma deve essere validato da te perché sia realmente conforme ai valori della tua impresa.

Inizia il lavoro dove ci mettiamo al tuo fianco e a quello delle persone implicate, per guidare il cambiamento senza imporlo e assumendoci la corresponsabilità dei risultati.

E siccome vogliamo che il miglioramento sia continuo, ci diamo da fare per consolidarlo, farlo diventare abitudine, nuovo approccio.

Quando riterrai che non solo il risultato sia stato raggiunto, ma anche che il modo di conquistarlo è diventato cultura aziendale, è arrivato per noi il momento di scendere dalla nave perché abbiamo raggiunto il nostro scopo.

Riassumo

Scoprire i tuoi obiettivi

Tenere presenti valori, persone, abitudini della tua impresa

Rivalutare la situazione attuale comprendendo bene che cosa ci sia

Analizzare che cosa va cambiato in meglio

Tratteggiare la strada da percorre, la strategia

Evidenziare le tappe necessarie per arrivare al risultato atteso

Guidare il cambiamento lavorando insieme

Irrobustire i miglioramenti facendoli diventare abitudini

Affidare la guida all’azienda

 STRATEGIA. Noi lavoriamo con STRATEGIA

 Questa descrizione ti racconta qualcosa di noi che trovi interessante? Sai cosa aspettarti?

Che ne dici?