Condividi:

Share on facebook
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Basta suonare il campanello (8) New Age: una nuova era

Eh, quando c’era il Riccardo!   Per fortuna che c’è il Riccardo. Giocherà anche da solo al bigliardo, ma ha sempre le dritte giuste.

Paolo Pugni

Eh, quando c’era il Riccardo!

 

Per fortuna che c’è il Riccardo. Giocherà anche da solo al bigliardo, ma ha sempre le dritte giuste. Conosce le persone che contano. Se hai un problema, vai da lui che ti fornisce la giusta informazione.

Prendi l’Attilio: doveva cambiare macchina. La sua vecchia 600 stava tirando le cuoia. D’altra parte 360.000 chilometri… Era indeciso. Alla fine il Riccardo l’ha convinto: Fiat 128! Un salto di categoria, ma non esagerato. Altro che Quattroruote!

E il Filippo. Non sapeva dove andare in vacanza. «Via sereno» gli ha detto il Riccardo, Viserba, pensioni Bell’Italia, garantisco io.

Splendida vacanza! Ci ha raccontato poi tutto.

Non sai dove andare a comperare le scarpe? Il prosciutto? Lo stereo? Lui ti manda nel posto migliore!

Che bello avere amici così informati. Altrimenti come potresti fare? Mica facile reperire tutti questi dati, dove li vai a cercare?  Sulle Pagine Gialle? Ti tocca andare in negozio e lì ti fanno su sempre con la loro parlantina. Prendi il negozio di Hi-fi che c’è in piazza. Entri e c’è il tecnico in camice bianco che ti riceve. Ti fa due o tre domande e poi ti porta nella sala insonorizzata di ascolto. E ti spiega. Per la verità ti dice. Cose. Che c’è il piatto Thorens con il braccio ricurvo ad esempio. Che il suono lo senti meglio. E le casse. Ah beh. Quelle che sembrano bauli. AR14. Le migliori. C’hanno i woofer e i subwoofer e quelli per i bassi che non mi ricordo neanche più come si chiamano. E sono in legno massiccio. E ti devi fidare. Che io, confesso, la differenza mica l’ho sentita.

Così per andare su sicuro chiedo al Riccardo e vado sereno.

Non siamo più negli anni Settanta, Ottanta. Non si fa più così. Il mondo è cambiato. Va bene, ce lo diciamo tutti. Ma come è cambiato? Che cosa è cambiato? La tecnologia, sì. Tanto vero quanto banale.

La domanda vera è: che cosa ha cambiato la tecnologia?

Trovi tutti gli articoli di questa serie qui