Condividi:

Share on facebook
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Basta suonare il campanello (9) Il cambio tecnologico

Te la ricordi la domanda dell’ultimo post? Che cosa ha cambiato la tecnologia (nel mondo della vendita e dell’acquisto)? Ha cambiato il nostro modo

Paolo Pugni

Te la ricordi la domanda dell’ultimo post?

Che cosa ha cambiato la tecnologia (nel mondo della vendita e dell’acquisto)?

Ha cambiato il nostro modo di prendere decisioni.

 

Come prendiamo decisioni? Non quelle immediate, senza appunto mediazione come dice la parola stessa, non è il cioccolatino che metti nel carrello alla cassa, le altre. Dove andare in vacanza, che auto comperare. Come quelle professionali.

Ci informiamo, ci facciamo una idea. Raccogliamo informazioni, vale a dire con le parole di Eli Goldratt, quei dati che ci aiutano a fare la scelta migliore.

Solo che il modo di raccogliere informazioni è cambiato per via della tecnologia.

Ecco alcuni punti chiave di che cosa è realmente cambiato.

  1. Accesso istantaneo all’informazione: prima dell’avvento del web, la raccolta di informazioni richiedeva tempo e sforzo. Dovevamo fare ricerche in biblioteche, consultare esperti o affidarsi alla propria esperienza personale. Con l’accesso istantaneo al web, le informazioni sono disponibili con un clic, rendendo il processo molto più veloce ed efficiente.
  2. Quantità di informazioni disponibili: il web ha reso disponibile una vasta quantità di informazioni su qualsiasi argomento immaginabile. Questa sovrabbondanza di informazioni può essere sia positiva che negativa: da un lato offre molte opzioni e possibilità di approfondimento, dall’altro può essere travolgente e portare a confusione. Ecco perché è necessario estrarre dai dati le informazioni, riprendendo quanto sopra scrivevo citando Goldratt.
  3. Filtro e valutazione delle informazioni: Con la quantità di informazioni disponibili online, diventa fondamentale sviluppare competenze di valutazione e discernimento per filtrare ciò che è accurato, affidabile e rilevante. Dobbiamo necessariamente essere in grado di distinguere tra fonti affidabili e non, e valutare criticamente le informazioni che trovano online.
  4. Condivisione e collaborazione: il web ha anche facilitato la condivisione e la collaborazione tra individui. Piattaforme come i social media permettono agli utenti di condividere informazioni, esperienze e opinioni in tempo reale, consentendo un’interazione più diretta e immediata con gli altri.
  5. Personalizzazione dell’esperienza: grazie alla tecnologia web, le informazioni possono essere personalizzate in base alle preferenze e agli interessi di ciascun individuo. Gli algoritmi di raccomandazione suggeriscono contenuti pertinenti e rilevanti in base alla cronologia di navigazione e ai comportamenti online dell’utente.
  6. Privacy e sicurezza: l’aumento dell’uso del web ha sollevato preoccupazioni riguardo alla privacy e alla sicurezza dei dati personali. Gli individui devono essere consapevoli dei rischi associati alla condivisione di informazioni online e adottare misure per proteggere la propria privacy e sicurezza.
  7. Impatto sulla presa di decisioni: nel complesso, il web ha radicalmente trasformato il modo in cui le persone raccolgono informazioni per prendere decisioni. Le decisioni possono essere prese più rapidamente e informate grazie all’accesso istantaneo a una vasta gamma di informazioni. Tuttavia, è importante essere consapevoli dei potenziali rischi e delle sfide associate all’uso delle tecnologie web nella presa di decisioni.

Che cosa ne consegue? In che modo questo modifica la situazione? E cosa fare allora?