Basta suonare il campanello (11) non è sufficiente creare il valore

Era l’agosto 2009, un periodo difficile nella mia vita, quando, accasciato nella sdraio, sotto il sole di montagna, nel mio giardino, mi sono sentito apostrofare pesantemente da mia moglie che non tollerava più quell’apatia amara, quell’indolenza lamentosa, una sorta di accidia del futuro. Ero appesantito, nel fisico e nell’animo: i 90 chili erano dentro oltre […]